Stima delle armi perse da Ucraina e Russia nel conflitto

Stima delle armi perse da Ucraina e Russia nel conflitto.

 

Stima delle armi perse da Ucraina e Russia nel conflitto

– Angelo Iervolino – 08 Aprile 2022 – Stima delle perdite delle forze armate ucraine e russe in equipaggiamento militare rispetto a quello disponibile all’inizio del conflitto.

Forze Armate Ucraine

L’Ucraina disponeva di:

55 elicotteri, ne sono stati distrutti 91, quindi anche altri 36 ricevuti in rinforzo, perdita del 100% delle unità;

50 droni, ne sono stati distrutti 398, quindi anche altri 348 ricevuti in rinforzo, perdita del 100% delle unità;

132 aerei, ne sono stati distrutti 125, quindi ne restano 7, perdita del 95% delle unità;

2172 carri armati, ne sono stati distrutti 1969, quindi ne restano 203, perdita del 91% delle unità;

403 sistemi di difesa aerea, ne sono stati distrutti 226, quindi ne restano 177, perdita del 56% delle unità;

3309 Veicoli blindati, ne sono stati distrutti 1873, quindi ne restano 1436, perdita del 57% delle unità;

1960 Artiglieria, ne sono stati distrutti 852, quindi ne restano 1108, perdita del 43% delle unità.

Forze Armate Ucraine attuali (più eventuali rinforzi)

Elicotteri 0, droni 0, aerei 7, carri armati 203, sistemi di difesa aerea 226, veicoli blindati 1436, Artiglieria 1108.

In arrivo rinforzi dalla Repubblica Ceca, che ha inviato carri armati T-72, e veicoli da combattimento di fanteria, il primo paese della Nato ad inviare attrezzature pesanti in Ucraina.

 

Considerando le perdite, i feriti, e i soldati che si sono arresi, le forze armate ucraine, attualmente hanno perso oltre il 50% della capacità operativa, la forza di attacco è stata quasi azzerata.

L’apporto di volontari, e di migliaia di mercenari esperti, arrivati da tutto il mondo, non compensa le perdite avute.

Le uniche operazioni valide sul terreno sono la difesa, e la guerriglia con cecchini e missili anti carro, ma Putin ritirando tutte le truppe dall’Ucraina settentrionale, e mettendole in schieramento difensivo dietro le linee del fronte, ha limitato anche di molto, la possibilità di imboscate, e di guerriglia.

5 aprile, Kadyrov

“267 marines del 503° battaglione (assegnato al 36° Corpo dei Marines) si sono oggi arresi alle forze armate russe a Mariupol. Questa è una scelta molto corretta e consapevole! Mi sono sempre rivolto all’esercito ucraino con una proposta di resa e, insieme all’esercito russo, di ristabilire l’ordine nel paese per il bene della vita pacifica del popolo ucraino longevo. 267 persone hanno ascoltato questa chiamata. Le loro famiglie non hanno più bisogno di preoccuparsi per loro. Sono completamente al sicuro. Mi rivolgo a coloro che sono ancora in pensiero. Non combattiamo i civili. Stiamo combattendo banditi, nazisti, Azov e shaitan, che non porteranno nulla di buono né ai russi né agli ucraini. Mettiti dalla parte giusta!”.

 

 

Forze Armate Russe

La Russia disponeva di:

948 elicotteri, ne sono stati distrutti 134, quindi ne restano 814, perdita del 14,1% delle unità;

500 droni, ne sono stati distrutti 94, quindi ne restano 406, perdita del 18,8% delle unità;

1391 aerei, ne sono stati distrutti 150, quindi ne restano 1241, perdita del 10,8% delle unità;

9780 carri armati, ne sono stati distrutti 676, quindi ne restano 9104, perdita del 6,9% delle unità;

2234 sistemi di difesa aerea, ne sono stati distrutti 55, quindi ne restano 2179, perdita del 2,5% delle unità;

15857 Veicoli blindati, ne sono stati distrutti 1858, quindi ne restano 13999, perdita del 11,7% delle unità;

5494 Artiglieria, ne sono stati distrutti 332, quindi ne restano 5162, perdita del 6,0% delle unità.

Forze Armate Russe attuali (più eventuali rinforzi)

Elicotteri 814, droni 406, aerei 1241, carri armati 9104, sistemi di difesa aerea 2179, veicoli blindati 13999, Artiglieria 5162.

Considerando le perdite e i feriti, le forze armate russe, attualmente hanno il 100% della capacità operativa.

 

Privacy Policy

About Angelo Iervolino

Imprenditore, Massaggiatore Tao Csen Sportivo e Olistico, Blogger, Reporter, Fotografo, Scrittore, Telescriventista, Operatore Radio (Radiotelegrafista), Sottocapo della Marina Militare in concedo, Volontario della Croce Rossa. Presidente e Segretario Generale dell'Associazione Umanitaria Internazionale OSD CTM - Ordine Superiore Dei Cavalieri Templari.