Anonymous Italia, la rappresaglia è iniziata

Anonymous passa al contrattacco, guerra informatica.

 

Sito Siulp

 

 

 

 

 

 

 

Anonymous passa al contrattacco, guerra informatica.

-Angelo Iervolino- 24 maggio 2013 – Dopo gli arresti del 17 maggio, quando sono stati eseguiti 4 arresti (ai domiciliari), 6 denunce a piede libero, e 10 perquisizioni, Anonymous Italia ha iniziato una vera e propria guerra informatica.

Il 20 maggio l’attacco al Tribunale di Roma, oggi è toccato al sito del sindacato di polizia, 16.000 account sono stati hackerati.

Il sito è stato messo in Auto-Tango Down, dopo che è stato attaccato dagli Anonymous. Le sigle degli Hacker che hanno partecipato all’attacco sono: #Freeanons, #AntisecITA e #AnonymousItalia.

Anonymous Italia ha diffuso in rete un comunicato stampa dopo aver effettuato l’attacco:

 

We are Anonymous

We are Legion

We do not forgive

We do not forget

Expect Us!

 



About Angelo Iervolino

Imprenditore, Massaggiatore Sportivo e del Benessere, Blogger, Reporter, Fotografo, Scrittore, Telescriventista, Operatore Radio (Radiotelegrafista).