Movimento Cinque Stelle, l’Italia meridionale e insulare resiste al PD

Il PD vince, ma il Movimento Cinque Stelle non perde.

 

pIl PD vince, ma il Movimento Cinque Stelle non perde.

– Angelo Iervolino27 maggio 2014 – Domenica 25 maggio 2014, i risultati delle elezioni Europee in Italia hanno sancito la vittoria del PD di Matteo Renzi e delle grandi lobby che difendono i propri interessi. Ha prevalso la volontà di 11.203.231 persone che hanno difeso con i denti i propri privilegi, le mega pensioni, i mega stipendi, i posti di lavoro ottenuti in cambio di voti e favori, ecc…ecc, terrorizzati dal cambiamento e da una possibile vittoria del Movimento Cinque Stelle. In pratica ha vinto la casta, e il mondo delle lobby, un sistema a scatole cinesi che ha imbrigliato l’Italia. All’insegna della corruzione, del mal governo, di uno stato che non è stato. Ha vinto la parte peggiore dell’Italia e ovviamente i mercati finanziari internazionali, hanno accolto con favore il risultato considerato che potranno continuare il loro shopping in Italia che dura da anni. Elettori: 50.662.460 – Votanti: 28.991.258. Più di 20 milioni di persone non sono andate a votare, più precisamente 21.671.202, pari al 42,78% della popolazione italiana + gli italiani all’estero. Un affluenza Italia + Estero del 57,22% contro il 65,88% delle precedenti elezioni. Il risultato del PD è da leggere anche in quest’ottica, hanno solo raccolto una parte di elettori che si è schierata col PD solo ed esclusivamente per difendere il proprio orticello. Nel 2009 il PD prese 7.999.476 voti pari al 26,12%, quest’anno 11.203.231 voti pari al 40,81%, quindi un incremento di 3.203.755 voti. Io non parlerei di sconfitta di Beppe Grillo, considerato che prima il Movimento Cinque Stelle in europa aveva zero parlamentari e oggi ne ha 17 a difesa dei diritti dei cittadini italiani, ma di una sconfitta netta degli altri partiti che hanno perso milioni di elettori e molti posti nel parlamento europeo. Il Movimento Cinque Stelle è passato da zero voti nel 2009 a 5.807.362 voti nel 2014, quindi i dati ci dicono che l’incremento di elettori del Movimento Cinque Stelle è stato maggiore di quello del PD, quindi una vittoria del Movimento Cinque Stelle.

Il meridione e le isole resistono e danno un segnale forte di cambiamento, analizziamo i dati nel dettaglio:

Circoscrizione Italia Insulare: PD 34,89 % – M5S 27,29% – 3 seggi al PD e 2 seggi al M5S

Circoscrizione Italia Meridionale: PD 35,05% – M5S 24,04%  – 6 seggi al PD e 5 seggi al M5S

Circoscrizione Italia Centrale: PD 46,57% – M5S 21,78% – 7 seggi al PD e 3 seggi al M5S

Circoscrizione Italia Nord-Orientale: PD 43,52% – M5S 18,96% – 6 seggi PD e 3 seggi M5S

Circoscrizione Italia Nord-Occidentale: PD 40,62% – M5S 18,42%  – 9 seggi PD e 4 seggi M5S.

SEGGI:

PD 31 (2009 21 seggi +10)

M5S 17 (2009 0 seggi +17)

FORZA ITALIA 13  (2009 Il popolo della Libertà 29 seggi -16)

LEGA NORD-DIE FREIHEITLICHEN-BASTA €URO 5 (2009 Lega Nord 9 seggi -4)

NUOVO CENTRO DESTRA – UDC 3 (2009 UDC 5 seggi -2)

L’ALTRA EUROPA CON TSIPRAS 3 (2009 0 seggi +3)

SVP 1 (2009 1 seggio)

Dall’analisi dei dati delle elezioni europee si evince chiaramente che il PD ha vinto le elezioni, ma di certo il Movimento Cinque Stelle non le ha perse, anzi ha ottenuto un ottimo risultato in particolare nel meridione e nelle isole dove ha raggiunto percentuali di tutto rispetto. Le aspettative erano maggiori, ma non sono bastate per capovolgere totalmente gli esiti delle votazioni. Tra i 5 candidati eletti dell’Italia Meridionale 3 sono nati in Campania. Piernicola Pedicini nato a Benevento, attivista che si è esposto in prima persona contro le lobby delle trivellazioni, sarà una spina nel fianco dei nemici dei cittadini italiani. La redazione del blog esprime i più sentiti auguri a tutti i neo parlamentari europei a 5 stelle che sicuramente faranno gli interessi degli italiani tutti.

About Angelo Iervolino

Imprenditore, Massaggiatore Sportivo e del Benessere, Blogger, Reporter, Fotografo, Scrittore, Telescriventista, Operatore Radio (Radiotelegrafista).