Anonymous#IAG, alle Agenzie Federali e Forze di Polizia

Comunicato stampa Anonymous#IAG, alle Agenzie Federali e alle Forze di Polizia.

 

Anonymous#IAG

Comunicato stampa Anonymous#IAG, alle Agenzie Federali e alle Forze di Polizia.

– Angelo Iervolino 16 febbario 2015 – Anonymous#IAG diffonde sul proprio blog il seguente comunicato stampa:

Alle Agenzie Federali e alle Forze di Polizia del mondo.
Siamo Anonymous e a voi è diretto questo comunicato.
Dai primi di gennaio siamo impegnati nella più grande guerra cybernetica che la civiltà del XXI secolo abbia mai visto, contro l’ISIS e chiunque minacci la Libertà nel mondo; siamo dalla parte della gente e quindi anche dalla vostra.
Dopo la strage di Parigi nella redazione di Charlie Hebdo, abbiamo iniziato una guerra senza quartiere contro il Cyber Caliphate. Mentre le forze curde Peshmerga al confine della Siria e dell’Iraq, respingevano gli assedi del Califfato vincendo a Kobane e la Giordania bombardava i suoi territori, noi abbiamo continuato la guerra sul web con tre diverse operazioni. Abbiamo reso down la maggior parte delle loro piattaforme, abbiamo oscurato le Pagine da dove venivano reclutati i futuri terroristi e scoperto le identità dei maggiori programmatori. Più di 900 tra Siti e Pagine in tutta la rete e sui maggiori social network sono out, portando un duro colpo alla propaganda jihadista nel web. Noi non dimentichiamo, né perdoniamo, tanto che per i terroristi islamici non c’è un posto sicuro on line e mai ci sarà.
Ma oscurare o distruggere gli account non è che la punta dell’iceberg e non è la nostra meta finale.
Malgrado le difficoltà causate dal dover agire sempre in segrete ristrettezze, abbiamo individuato le banche in cui l’ISIS accumula le ricchezze in miliardi di dollari, per sostenere la sua sanguinosa guerra contro il genere umano. Il nostro obiettivo è trovare i loro conti bancari e chiuderli. Dissanguare l’ISIS, affinché non abbia più i mezzi per arruolare potenziali kamikaze o soldati riluttanti ipnotizzati da false ideologie. Affinché non abbia più i mezzi per stuprare, uccidere, distruggere interi popoli e portare la guerra e l’odio in altre terre impunemente. Affinché non possa più acquistare armi e mezzi per minacciare l’intera comunità mondiale. Scoveremo le banche, le holding, i conti bancari in tutto il mondo, i prestanome; scassineremo i loro forzieri e li svuoteremo delle ricchezze lorde del sangue di innocenti.
Noi possiamo fermarli. Il web è il nostro territorio. Noi non abbiamo un colore politico, religioso o territoriale. Siamo di tutte le razze e veniamo da tutti i paesi, religioni, etnie. Siamo hacker, cracker, hacktivisti, phishers. Siamo Legione. Noi non abbiamo paura. Siamo pronti alla lotta. Possiamo e vogliamo fermarli! È una guerra! E siamo votati a vincerla!
Quello che vi chiediamo è di lasciarci combattere e di lasciarci agire liberamente e indisturbati. Quello che vi chiediamo è di schierarvi insieme con noi contro l’ISIS, darci la possibilità di agire con tranquillità in questi obiettivi a salvaguardia della intera umanità. Senza dover nasconderci da possibili trappole federali o subire continui avvisi di garanzia giudiziari; riconoscendo un patto di non aggressione in tempo di guerra contro un comune e pericoloso nemico. Senza dover incorrere nel mirino dell’Antiterrorismo. Collaborare senza interferire.
Non siamo Noi i terroristi. Non siamo noi il nemico. Non siamo noi il Male. Il Nemico è l’ISIS, i terroristi sono i loro affiliati, il male è il loro potere. E mentre Voi, Forze di Polizia, Agenzie Federali e Eserciti di tutto il mondo assediate la Bandiera Nera sulla terra, noi Anonymous l’attaccheremo nel nostro territorio, in rete e preso tra due fuochi l’ISIS sarà sconfitto e distrutto.”

 

About Angelo Iervolino

Imprenditore, Massaggiatore Sportivo e del Benessere, Blogger, Reporter, Fotografo, Scrittore, Telescriventista, Operatore Radio (Radiotelegrafista).