Comunicato Stampa Anonymous #IAG

Comunicato Stampa Anonymous #IAG.

 

Anonymous#IAG

Comunicato Stampa Anonymous #IAG.

– Angelo Iervolino 01 agosto 2015 – Anonymous #IAG diffonde il seguente comunicato stampa:

“COMUNICATO #‎IAG‬

Cittadini del mondo
fratelli e sorelle
noi siamo Anonymous #IAG

 

Con questo comunicato vogliamo far luce e chiarezza sui recenti avvenimenti che ci hanno visto coinvolti su più di 50 testate giornalistiche. Sulla montagna di fango e letame che è stata gettata su nostro fratello Aj3dx alias Anondb Op.

Il 15 luglio di quest’anno tutti i giornali on line e cartacei in particolare La Stampa di Torino e La Repubblica titolavano a gran voce l’arresto di 15 persone tutti minorenni, tra cui un quarantenne noto come il famigerato Aj3dx appartenenti a due squadre di Hacker note come Anonymous #IAG e THC Squad. (peccato che quest’ultima sia ferma da due anni). Addirittura tra i nick che secondo la stampa sarebbero stati usati dai presunti arrestati c’è quello di un nostro fratello scomparso.
In particolare modo Carola Frediani, giornalista dell’Espresso e membro ufficiale di Anonymous Italy con il nickname di Luna ha avuto particolare accanimento nell’inventare buffonate e porcate sul nostro fratello e su tutto il gruppo. Operazione “New Generation” la chiamano e sembra il colpo del secolo! C’è più risonanza sui giornali per l’operazione che l’operazione in se.
Tutto falso! Peccato che le cose non stiano proprio come dicono i giornali. Prima bufala tra tutte: nostro fratello Aj3dx non è stato arrestato. Anzi! Su di lui non è stato trovato nulla nonostante le perquisizioni e i sequestri.
Non staremo a ripetere le sciocchezze scritte e gridate a gran voce più per convincere se stessi che l’opinione pubblica. I media hanno dato prova della loro corruzione e meschinità contraddicendosi da soli. 50 testate giornalistiche! Non 3 come nel caso dell’arresto di Aken e Otherwize e già questo dà da pensare sul fatto che dopotutto #IAG non sia quel gruppo di sprovveduti che vogliono far credere. Il CNAIPIC mette in dubbio le Op a diverse strutture istituzionali ma ammette esso stesso di essere stato violato da Noi.
A questo punto vogliamo farvi riflettere e vogliamo che lo facciate da soli, fratelli e sorelle.
Perché ti accanisci tanto su un gruppo se ritieni che non valga nulla? Per quale motivo ti prendi il disturbo di inventare assurdità fantapolitiche su un solo Hacker se ritieni che sia solo un bluff?
Perché sostieni che le Op del gruppo sono inventate se poi ammetti di essere stato hackerato tu stesso? E perché una giornalista come la Frediani, nota in IRC come Luna quindi una sorella, scrive sciocchezze di natura biblica sapendo perfettamente che non corrispondono al vero? E’ questa la fratellanza in Anonymous Italy? Perchè se ritieni un Hacker di così scarso livello gli chiedi di “lavorare” per te?
ATTENZIONE!!!
Abbiamo detto “ lavorare” non “ collaborare”. Differenza sostanziale.
Nel primo caso si offre un lavoro a una persona “ libera”; nel secondo si offre la possibilità di connaturare una pena a “ un’indagato”, specie se sei stato fesso da farti beccare.
Quindi perché chiedi a un Hacker con precedenti penali, colluso con la camorra, senza patente, etc. etc ( una lista più lunga di quella di Riina) che ha gonfiato le sue imprese e quelli dei suoi compagni, di lavorare per te?
Qualcosa non torna fratelli e sorelle e quel qualcosa è che tutto quanto è stato pubblicato è una manovra per incastrare e infangare il nome di Anonymous #IAG per vendicarsi del fatto che abbiamo pubblicato gli screen di Maurizio Luzzi, lo sbirro che ha effettuato l’arresto di Aken e Otherwize. Che abbiamo scoperto chi ha triangolato in rete, i nostri fratelli e denunciati alla Polizia Postale. E per il fatto che in sostanza noi siamo un collettivo unito e ben più formato rispetto al chan ‪#‎Italy‬. Ce lo aspettavamo. Non siamo sprovveduti ed eravamo pronti ad ogni attacco e pronti a contrattaccare se necessario.
Il fango è facile da trovare e facile da gettare, ma torna indietro schizzando.
La verità è che Noi facciamo paura e hanno ragione! E’ comprensibile. Volevano colpire Aj3dx pensando così di sfaldare tutto il gruppo. Così ragiona il sistema. Credendo che #IAG sia una piramide gerarchica.
Quello che capiranno ora è che Anonymous #IAG non ha un leader ma se colpisci un fratello noi diventiamo Legione e testuggine. Siamo fieri di essere ciò che siamo. Siamo uniti. Siamo forti. Incorruttibili! Siamo Uno! E nessun fango ci può sporcare, nessun tentativo di corruzione ci può dividere. nessuno ci farà tacere.
Le stelle di #IAG brilleranno sempre nel firmamento virtuale e tu Carola Frediani, alias Luna presto vedrai solo stelle cadenti.
Ora diranno che abbiamo ” peculiari personalità autocelebrative con minacce di azioni di ritorsione.”
No. Noi non minacciamo. Promettiamo.

Noi siamo Anonymous #IAG!
Siamo legione.
Non perdoniamo.
Non dimentichiamo.
Aspettateci!”

About Angelo Iervolino

Imprenditore, Massaggiatore Sportivo e del Benessere, Blogger, Reporter, Fotografo, Scrittore, Telescriventista, Operatore Radio (Radiotelegrafista).